Termini & Condizioni

Condizioni di utilizzo di Bumble

Benvenuti alle Condizioni di utilizzo di Bumble ("Condizioni"). Questo documento rappresenta un contratto tra gli utenti e Bumble Group (così come definito di seguito) e riteniamo sia giusto che entrambe le parti sappiano quali sono i rispettivi diritti prima di usare l'applicazione o il sito web di Bumble ("Bumble" o la "app"). Raccomandiamo a tutti di leggere attentamente queste Condizioni, poiché l'accesso, la visualizzazione e l'utilizzo dell'app rende l'utente vincolato legalmente alle suddette (quindi meglio leggerle prima!). Preghiamo inoltre di prendere visione del Regolamento della community (parte integrante delle presenti Condizioni) e della nostra Informativa sulla privacy.

Importante: in caso di iscrizione a servizi per un determinato periodo ("periodo iniziale"), le condizioni dell'abbonamento verranno automaticamente rinnovate per periodi supplementari della stessa durata del periodo iniziale alla tariffa di Bumbe in vigore per tali servizi, salvo disdetta dell'abbonamento secondo quanto indicato nella sezione 5.

Va inoltre notato che la sezione 13 delle presenti Condizioni contiene disposizioni riguardanti l'avvenuta risoluzione di reclami tra Bumble Group e l'utente. Nello specifico, include un accordo di arbitrato che, con eccezioni limitate, prevede la risoluzione tramite arbitrato finale e vincolante delle controversie tra le parti. L'utente ha il diritto di non accettare l'accordo di arbitrato in virtù della sezione 13. Se l'accetta, (1) all'utente sarà permesso di presentare ricorsi e chiedere rimedi solo su base individuale; (2) l'utente rinuncia al diritto di chiedere rimedi in un tribunale e avere un processo con giuria inerente ai reclami.

Avviso per gli iscritti residenti in California: è possibile disdire un abbonamento e richiedere un rimborso in qualsiasi momento prima della mezzanotte del terzo giorno relativo successivo alla data di disdetta. In caso di abbonamento tramite Apple ID, i rimborsi saranno gestiti da Apple e non da Bumble. Per richiedere un rimborso, si prega di visitare il supporto Apple. In caso di abbonamento tramite account di Google Play Store o tramite Bumble, si prega di contattare il Servizio Clienti.

1. LE REGOLE DI BUMBLE

Prima di usare l'app, l'utente dovrà registrare un account ("Account"). Per farlo, è necessario:

  1. aver compiuto almeno 18 anni o aver raggiunto la maggiore età per poter stipulare un contratto ai sensi delle leggi del proprio paese di residenza;
  2. avere il permesso di usare l'app ai sensi delle leggi del proprio paese di residenza.

Nota bene: effettuiamo dei controlli per accertarci che il servizio non venga utilizzato da minorenni; elimineremo, sospenderemo o ti chiederemo di verificare il tuo account qualora ritenessimo che tu possa essere minorenne.

È possibile creare un account registrandone uno manualmente o utilizzando le proprie credenziali di Facebook. Nel caso in cui si creasse un account utilizzando Facebook, l'utente ci autorizza ad accedere, visualizzare e utilizzare determinate informazioni dal proprio account Facebook (ad es. foto profilo, stato sentimentale, posizione e informazioni riguardanti gli amici di Facebook). Per maggiori informazioni relative alle informazioni che raccogliamo e al modo in cui vengono utilizzate, consultare l'Informativa sulla privacy.Con l'utilizzo dell'app, l'utente prende atto del fatto che potremmo raccogliere e utilizzare i suoi dati e le sue informazioni in conformità alla nostra Informativa sulla privacy.

Purtroppo non è concesso utilizzare l'account di un'altra persona o condividere il proprio account con qualcun altro senza autorizzazione.

Su Bumble il divertimento è assicurato, ma se si desidera eliminare l'account basta andare in "Impostazioni" e cliccare sul link "Elimina account". L'account verrà eliminato immediatamente ma potrebbe occorrere un po' di tempo prima che tutto il Contenuto dell'Utente (come definito di seguito) venga completamente rimosso dall'App. I dati del profilo verranno trattati in conformità alla nostra Informativa sulla privacy. Nel caso in cui si dovesse cancellare l'account e ricrearne uno nello stesso periodo utilizzando le medesime credenziali, procederemo a riattivare l'account.

Ci avvaliamo di una combinazione tra sistemi automatici, segnalazioni degli utenti e intervento del nostro team di moderatori per controllare e verificare la violazione delle presenti Condizioni all'interno di account e contenuti. Ci riserviamo il diritto, a nostra totale discrezione, di eliminare o sospendere qualsiasi account, di limitare l'accesso all'app o di disporre di qualsiasi mezzo operativo, tecnologico, legale o di altro genere per far valere le Condizioni (incluso, in via non esaustiva, il blocco di specifici indirizzi IP). Notificheremo gli utenti residenti nell'Unione europea (UE) quando verranno intraprese azioni nei confronti dei loro account o contenuti (definiti di seguito), salvo nel caso non sia opportuno farlo da parte nostra (ad esempio se non concesso dalle forze dell'ordine). Nel caso di tutti gli altri utenti, intraprenderemo tali azioni in qualsiasi momento senza responsabilità e senza bisogno di dare preavviso. Senza limitare quanto precedentemente descritto e salvo se proibito dalla legge nel paese in cui risiede l'utente, ci riserviamo espressamente il diritto di eliminare o sospendere l'account senza preavviso nei seguenti casi: (1) violazione delle presenti condizioni; (2) condotta inaccettabile nell'app (sia verso gli altri utenti che non, inclusa la condotta al di fuori dell'app) se, a nostra esclusiva discrezione, dovessimo considerarla inappropriata; (3) se noi o le nostre società affiliate, a nostra o loro sola discrezione, dovessimo rilevare una condotta inopportuna in altre app gestite dalle nostre affiliate; (4) per qualsiasi ragione che dovessimo ritenere, a nostra sola discrezione, sufficiente per giustificare l'eliminazione dell'account. In caso di eliminazione o sospensione dell'account, l'utente acconsente a non ricevere alcun rimborso per eventuali servizi o funzioni a pagamento per i quali ha già ricevuto un addebito. Se l'utente dovesse ritenere che l'azione nei riguardo del suo account o contenuti (come definiti di seguito) dovesse essere stata intrapresa per errore, può fare appello seguendo le procedure indicate nell'app o contattandoci al link presente nel Regolamento della community, disponibile qui.

Gli utenti residenti nell'Ue godono di ulteriori diritti ai sensi del Digital Services Act (Normativa sui servizi digitali) per: (i) accedere a procedure di risoluzione delle controversie extragiudiziali di terze parti; (ii) richiedere rimedi dai tribunali dello stato EU nel quale vivono; (iii) presentare un reclamo presso l'ente regolatore Ue locale.

È vietato l'accesso, la modifica e l'utilizzo di aree non pubbliche dell'app e dei nostri sistemi. Alcune sezioni dell'app potrebbero non essere accessibili senza aver prima creato un account.

2. TIPO DI CONTENUTO

L'utente può accedere a tre tipi di contenuto nell'app:

  1. contenuto caricato e fornito dall'utente stesso ("Contenuto dell'Utente");
  2. contenuto fornito da altri utenti ("Contenuto Altrui");
  3. contenuto fornito da Bumble Group ("Nostro Contenuto"), inclusi, in via non esaustiva, banche dati e/o software.

Su Bumble sono vietati alcuni tipi di contenuto

Il Regolamento della community è parte delle presenti Condizioni e spiega quali contenuti e condotte sono accettate o meno nell'app. L'utente acconsente a rispettare il Regolamento della community, che potrà essere aggiornato di tanto in tanto.

Vogliamo che i nostri utenti siano liberi di esprimersi al massimo su Bumble, ma abbiamo il dovere di imporre alcune restrizioni su immagini o contenuti:

  • illegali o che incoraggino, promuovano o incitino a commettere attività illecite;
  • dannosi per i minori;
  • diffamatori o calunniosi;
  • la cui presenza o pubblicazione infranga diritti di terzi (inclusi, in via non esaustiva, diritti di proprietà intellettuale e alla privacy);
  • raffiguranti un'altra persona, creati e distribuiti senza il consenso della persona in essi ritratta;
  • contenenti linguaggio o immagini che possano essere ritenuti offensivi o tali da poter molestare, turbare, imbarazzare, allarmare o infastidire qualcuno;
  • osceni, pornografici, violenti o che ledano la dignità umana;
  • abusivi, ingiuriosi, minacciosi, discriminatori o promotori di razzismo, sessismo, odio o fanatismo;
  • relativi ad attività commerciali (inclusi, in via non esaustiva, concorsi, vendite, pubblicità, link ad altri siti o numeri di telefono a pagamento);
  • che includano l'invio di e-mail spazzatura o "spam";
  • che impersonifichino o intendano ingannare o manipolare qualcuno (inclusi, in via non esaustiva, truffe e comportamenti non autentici);
  • contenenti spyware, adware, virus, file corrotti, programmi worm o altri codici dannosi atti a interrompere, danneggiare o a distruggere software, hardware, servizi di telecomunicazione, reti, server o altri dispositivi, cavalli di Troia o altri materiali atti a danneggiare, interferire con, intercettare o esportare dati o informazioni personali da Bumble o altrove;
  • che violino in qualsiasi modo il Regolamento della community.

Contenuto dell'Utente

L'utente accetta che il Contenuto dell'Utente deve essere conforme al Regolamento della community, che viene aggiornato occasionalmente. Questo tipo di contenuto è unico. L'utente stesso ne sarà responsabile e ci indennizzerà, difenderà, esonererà e terrà indenni da ogni responsabilità o rivendicazione riguardo a tale contenuto. D'altronde, ciò che pubblichiamo spesso rappresenta ciò che siamo!

All'utente è vietato rendere pubblici sul profilo i propri o altrui contatti personali o dettagli bancari (ad esempio, nomi, indirizzi di casa o codici postali, numeri di telefono, indirizzi e-mail, URL, numero di carta di credito o altre informazioni bancarie). L'utente che sceglierà di condividere questo tipo di dati personali con altri utenti, via e-mail o attraverso altri mezzi, si assume la completa responsabilità di tali azioni. Raccomandiamo agli utenti di essere estremamente cauti nel condividere dati personali con terzi online, come in qualsiasi altra situazione.

Poiché Bumble è una community aperta, il contenuto pubblicato dall'utente sarà visibile immediatamente a tutti coloro che utilizzano l'app in tutto il mondo. Per questo motivo è importante essere sicuri di voler pubblicare qualcosa prima di farlo. Pertanto, l'utente acconsente che i propri contenuti possano essere visualizzati da altri utenti o persone che visitino, partecipino o a cui è stato inviato un link all'app (ad es., persone a cui è stato inviato un link al profilo di un utente o che hanno condiviso contenuti di altri utenti Bumble). Con la pubblicazione di contenuti su Bumble, l'utente dichiara di avere tutti i diritti e le licenze necessarie per farlo e ci garantisce automaticamente una licenza non esclusiva, libera da royalty, perpetua e valida in tutto il mondo per l'utilizzo del suddetto contenuto in qualsiasi modo (inclusi, in via non limitativa, la modifica, la copia, la riproduzione, l’adattamento, la traduzione, la riformattazione, la creazione di opere derivate, l'incorporazione in altre opere, la pubblicità, la distribuzione o qualsiasi tipo di resa al pubblico di tali contenuti, parziale o totale, in qualsiasi formato e con qualsiasi metodo di diffusione attualmente disponibile o sviluppato in futuro).

Bumble ha il diritto di cedere o rendere disponibili le licenze e/o sub-licenze di cui sopra ai suoi affiliati e successori senza alcuna ulteriore autorizzazione da parte dell’utente.

Non abbiamo alcun obbligo di archiviare i contenuti dell'utente. Se si tratta di contenuti importanti, invitiamo l'utente a crearne una copia.

Al fine di prevenire l'utilizzo non autorizzato del contenuto dell'utente da parte di altri membri o terzi al di fuori di Bumble, l'utente ci autorizza ad agire per suo conto relativamente a tali utilizzi non autorizzati e/o illeciti. Questa clausola include esplicitamente l'autorità (ma non l'obbligo) di inviare avvisi ai sensi (in via non esaustiva) dell'articolo 17 U.S.C. § 512(c)(3) (ossia "avvisi di rimozione secondo il DMCA) per conto dell'utente qualora i contenuti di quest'ultimo vengano presi e usati da terzi al di fuori di Bumble.

Contenuto Altrui

Anche gli altri iscritti a Bumble saranno in grado di pubblicare materiale sull'app. Il Contenuto Altrui appartiene alla persona che lo ha pubblicato, è conservato sui nostri server e mostrato attraverso l'app sotto la direzione dell'utente che lo fornisce.

L'utente non detiene diritti sul Contenuto Altrui e potrà utilizzare le informazioni personali degli altri iscritti a Bumble in conformità all'obiettivo di Bumble di mettere in collegamento due persone. A nessuno è consentito utilizzare informazioni altrui a scopi commerciali o per spam, molestie, stalking o minacce. Ci riserviamo il diritto di eliminare l'account qualora un utente utilizzi le informazioni degli altri in modo inappropriato.

Il Contenuto Altrui è soggetto ai termini e alle condizioni delle sezioni 512(c) e/o 512(d) del Digital Millennium Copyright Act del 1998. Per qualsiasi reclamo sul Contenuto Altrui, consultare la sezione dedicata al Digital Millennium Copyright Act qui di seguito.

Nostro Contenuto

E il resto del contenuto presente su Bumble? Appartiene a noi! Testo, contenuto, grafica, interfaccia utente, marchi, loghi, suoni, materiale artistico e altra proprietà intellettuale su Bumble (insieme al software e alla banca dati di Bumble) appartengono e sono controllati da Bumble, nonché tutelati da copyright, marchi registrati, diritti su dati e banche dati e altre leggi sulla proprietà intellettuale. Tutti i diritti, i titoli e l'interesse per il Nostro Contenuto apparterranno sempre e unicamente a noi.

Garantiamo agli utenti una licenza limitata, non esclusiva, personale, non trasferibile e revocabile per accedere a e utilizzare il Nostro Contenuto, senza il diritto di sublicenza, nel rispetto delle seguenti condizioni:

  1. l'utente non dovrà usare, vendere, modificare o distribuire il Nostro Contenuto, a meno che questo non sia concesso dalle funzionalità dell'app stessa;
  2. l'utente non dovrà utilizzare il nostro nome in meta tag, parole chiave e/o testo nascosto;
  3. l'utente non dovrà creare opere derivate dal Nostro Contenuto né estrarne i dati, decompilarlo, disabilitarlo, analizzarlo o sfruttarlo commercialmente in nessun modo, né in maniera parziale, né totale;
  4. l'utente è autorizzato a utilizzare il Nostro Contenuto esclusivamente a fini leciti.

Ci riserviamo qualsiasi altro diritto

Nessun obbligo di controlli preventivi sui contenuti.

In qualità di community online, Bumble normalmente evita di mettersi in mezzo e, pertanto, non si assume alcun obbligo di effettuare controlli preventivi sui Contenuti dell'Utente e i Contenuti Altrui. Ciononostante, a volte potrebbe essere necessario intervenire e, in tal caso, ci riserviamo il diritto di revisionare, controllare preventivamente, rifiutare e/o rimuovere qualsiasi Contenuto dell'Utente e Contenuto Altrui, inclusi i contenuti scambiati tra utenti tramite messaggi diretti.

Utilizzo dei sistemi di raccomandazione.

Abbiamo sviluppato degli algoritmi di abbinamento per prevedere la compatibilità dell'utente con altri utenti e per mostrare allo stesso delle persone che riteniamo possano fare al caso suo. Maggiori informazioni riguardo all'utilizzo dei sistemi di raccomandazione e dei parametri principali da noi utilizzati sono disponibili nell'Informativa sulla privacy.

3. RESTRIZIONI NELL'APP

L'utente accetta di:

  • Rispettare tutte le leggi vigenti, incluse, in via non limitativa, leggi a tutela della privacy, della proprietà intellettuale, leggi anti-spam, in materia di pari opportunità e obblighi normativi;
  • Utilizzare il suo nome ed età reali alla creazione dell'account Bumble e sul proprio profilo;
  • Utilizzare i servizi in maniera sicura, inclusiva e rispettosa e aderire al Regolamento della community in qualsiasi momento.

L'utente accetta di non:

  • Agire in modo non rispettoso o illegale, comportarsi in modo disonesto, offensivo, violento o discriminatorio;
  • Dichiarare falsa identità, età, posizione (attuale o passata), qualifica o affiliazione a persone o entità;
  • Divulgare informazioni per le quali non ha il consenso;
  • Fare stalking o infastidire altri utenti dell'app;
  • Usa l'app in modo ingannevole, inautentico o manipolatorio, inclusa la condotta o distribuzione di contenuti relativi a truffe, spa profili non autentici oppure attività commerciali o promozionali.
  • Presentare ricorsi, segnalazioni, comunicazioni o reclami palesemente infondati;
  • Sviluppare, supportare o usare software, dispositivi, script, bot, altri tipi di codice mobile o altri mezzi o procedure (inclusi crawler, plugin dei browser, add-on e altre tecnologie) per estrarre o rimuovere dati da Bumble o dai suoi servizi oppure per copiare profili e altre informazioni dagli stessi.

Non ci piacciono gli utenti che creano una brutta atmosfera nella community di Bumble. Per questo motivo, l'utente può segnalarci qualsiasi abuso sul Contenuto Altrui contattandoci, specificando l'abuso e/o cosa non va. L'utente può segnalare l'abuso direttamente dal profilo e dalla chat cliccando sul link "Blocca e segnala". Ci riserviamo il diritto di indagare su qualsiasi possibile violazione delle presenti condizioni e dei diritti degli utenti di Bumble e di terzi e, a nostra esclusiva discrezione, potremmo revocare immediatamente il diritto di un utente a utilizzare l'app senza preavviso, come indicato nella Sezione 1, e/o rimuovere qualsiasi contenuto degli utenti inviato all'app che risulti non consono, illecito o in qualsiasi modo non autorizzato.

Non controlliamo ciò che i nostri utenti dicono o fanno; pertanto, l'utente è il solo responsabile delle proprie interazioni con altri membri all'interno dell'app.

L'UTENTE PRENDE ATTO DEL FATTO CHE BUMBLE GROUP NON CONDUCE CONTROLLI E VERIFICHE DEI PRECEDENTI PENALI SUI SUOI UTENTI. INOLTRE, BUMBLE GROUP NON EFFETTUA INDAGINI SUI PRECEDENTI DEGLI UTENTI NÉ VERIFICHE SU QUANTO DA ESSI DICHIARATO. BUMBLE GROUP NON RILASCIA DICHIARAZIONI NÉ GARANZIE RIGUARDANTI LA CONDOTTA DEI SUOI UTENTI O LA LORO COMPATIBILITÀ CON ALTRI UTENTI, ATTUALI O FUTURI. BUMBLE GROUP SI RISERVA IL DIRITTO DI CONDURRE CONTROLLI E VERIFICHE DEI PRECEDENTI PENALI IN QUALSIASI MOMENTO, UNITAMENTE AD INDAGINI DI ALTRO TIPO (AD ES. RICERCHE NEI REGISTRI DEGLI AUTORI DI REATI SESSUALI), E DI UTILIZZARE DATI DI DOMINIO PUBBLICO PER QUALSIVOGLIA FINALITÀ.

Con la presente, l'utente acconsente e manleva Bumble Group e i suoi successori da qualsiasi reclamo, richiesta, perdita, diritto e azione di qualsiasi tipo, incluse lesioni personali, morte e danni a proprietà, derivanti direttamente o indirettamente dalle interazioni con altri utenti e dalla loro condotta all'interno dell'app. Se l'utente risiede in California, accetta di rinunciare a quanto previsto dalla sezione 1542 del Codice Civile della California, la quale recita: "Una rinuncia generale non si estende ai reclami che il creditore o la parte esonerante non conosce, o dei quali non sospetta l'esistenza, a suo favore al momento dell'esecuzione della rinuncia e che, in caso di conoscenza da parte sua, influirebbero in modo sostanziale sull'accordo con il debitore o la parte esonerata". L'esonero di cui sopra non è valido in caso di reclami, richieste, perdite, danni, diritti e azioni di alcun tipo, incluse lesioni personali, morte o danni a proprietà, per qualsivoglia pratica commerciale irragionevole da parte di Bumble Group o in caso di frode, inganno, false promesse, false rappresentazioni, occultamento, soppressione o omissione di fatti sostanziali in relazione all'app da parte sua.

La copia o riproduzione di una o più parti dell'App senza il nostro previo consenso è espressamente proibita. Questo comprende qualsiasi mezzo (automatico o meno) diverso dalle interfacce al momento disponibili e pubblicate, a meno che Bumble non ne abbia garantito l'autorizzazione tramite un accordo separato con questa finalità.

4. PRIVACY

Per informazioni relative al modo in cui Bumble Group raccoglie, utilizza e condivide informazioni personali, consultare l'Informativa sulla privacy. Con l'utilizzo di Bumble, l'utente accetta che le suddette informazioni vengano utilizzate in linea con l'Informativa sulla privacy.

5. CONDIZIONI DI PAGAMENTO

In linea generale.

Bumble potrebbe offrire prodotti o servizi da acquistare nell'app ("acquisti nell'app"). Se l'utente sceglie di procedere con un acquisto nell'app, prende atto di e acconsente a condizioni supplementari, comunicate al momento dell'acquisto, che potrebbero vigere e che tali condizioni sono ivi incluse per riferimento.

Gli acquisti nell'app sono effettuabili tramite i seguenti metodi di pagamento ("metodo di pagamento"): (a) acquisto tramite piattaforma di terzi come Apple Store di Apple e Google Play Store ("App Store di terze parti") o (b) pagamento tramite carta di credito, carta di debito o conto PayPal, elaborato da processori di terze parti. Dopo aver effettuato un acquisto nell'app, l'utente ci autorizza a effettuare un addebito utilizzando il metodo di pagamento scelto. Se il pagamento non sarà ricevuto tramite il metodo di pagamento scelto, l'utente acconsente a pagare subito tutti gli importi dovuti sotto nostra richiesta.

Abbonamento e rinnovo automatico. Bumble potrebbe offrire servizi sotto forma di abbonamenti con rinnovo automatico, ad es. abbonamento di una settimana, di un mese, di tre mesi, etc. ("servizi premium"). NEL CASO L'UTENTE ACQUISTI UN ABBONAMENTO CON RINNOVO AUTOMATICO, L'ABBONAMENTO SI RINNOVERÀ AL TERMINE DEL PERIODO, SALVO IN CASO DI DISDETTA, AL PREZZO IN VIGORE FISSATO DA BUMBLE PER TALE ABBONAMENTO. Onde evitare addebiti per un ulteriore periodo di abbonamento, l'utente deve disdirlo (come riportato in seguito) prima della fine del periodo stesso. La cancellazione dell'account o dell'applicazione dal proprio dispositivo non implica la disdetta dell'abbonamento. L'utente riceverà un avviso in caso di modifica del prezzo dei servizi premium ai quali si è abbonato e avrà la facoltà di disdirli. Se Bumble dovesse apportare modifiche ai prezzi e l'utente non dovesse disdire il proprio abbonamento, egli acconsente a ricevere un addebito pari al prezzo dell'abbonamento in vigore e fissato da Bumble.

Disdetta degli abbonamenti. In caso di acquisto di un abbonamento direttamente con Bumble, l'utente può annullare o modificare il metodo di pagamento scelto tramite la sezione "impostazioni pagamenti" del proprio profilo. In caso di acquisto tramite App Store di terzi, come l'App Store di Apple o Google Play Store, l'utente dovrà accedere all'account dell'App Store in questione e seguire le istruzioni per modificare o disdire l'abbonamento. In caso di disdetta, l'utente può godere dei servizi acquistati fino al termine del periodo per cui li ha pagati; tuttavia, (i) non avrà diritto a rimborsi proporzionali al periodo rimanente (salvo quanto indicato nella sottosezione "Rimborsi"), (ii) l'abbonamento non verrà rinnovato alla scadenza del periodo e (iii) l'utente non sarà più in grado di usare i servizi premium o gli acquisti nell'app resi attivi dall'abbonamento una volta scaduto il periodo.

Poiché i nostri Servizi possono essere utilizzati senza abbonamento, cancellare il tuo piano non rimuoverà il tuo profilo dai nostri Servizi. Se desideri eliminare il tuo account, devi farlo secondo le modalità indicate nella Sezione 15.

Il Guppo Bumble gestisce un business di livello globale e i nostri prezzi variano in base a una serie di fattori. Spesso offriamo tariffe promozionali che variano a seconda dell'area geografica, della durata dell'abbonamento, delle dimensioni del pacchetto e di altri fattori. Inoltre, testiamo periodicamente nuove funzionalità e opzioni di pagamento. Bumble Group si riserva il diritto, senza alcun preavviso, di limitare la quantità disponibile di un prodotto, di una funzionalità, di un servizio o altro o di interromperne la disponibilità; di imporre condizioni circa l'utilizzo di coupon, sconti o altre promozioni; di vietare a un utente di effettuare transazioni e di rifiutarsi di fornire a un utente un prodotto, servizio o altro o di onorare un'offerta.

Prove gratuite. Se l'utente si iscrive a una prova gratuita e non disdice l'iscrizione, la prova potrebbe convertirsi in un abbonamento a pagamento e all'utente verrà addebitato il prezzo in vigore per lo stesso attraverso il metodo di pagamento selezionato. A conversione avvenuta, l'abbonamento a pagamento si rinnoverà automaticamente alla fine di ciascun periodo, con addebito effettuato tramite il metodo scelto, fino a disdetta. Onde evitare addebiti per nuovi periodi di abbonamento, l'utente deve effettuare la disdetta prima del termine del periodo di abbonamento o della prova gratuita in corso come sopra descritto. La cancellazione dell'account o dell'applicazione sul proprio dispositivo non comporta la disdetta automatica della prova gratuita. Se l'utente ha già usufruito della prova gratuita di Bumble tramite App Store o Google Play in precedenza, non avrà diritto a usufruirne di nuovo e verrà automaticamente abbonato a una sottoscrizione (con relativo pagamento) come descritto nel presente paragrafo.

Rimborsi. Solitamente, tutti gli addebiti effettuati per gli acquisti non sono rimborsabili e non vengono emessi rimborsi né crediti per periodi parzialmente utilizzati.

Per gli iscritti residenti in Arizona, California, Colorado, Connecticut, Illinois, Iowa, Minnesota, New York, North Carolina, Ohio, Rhode Island e Wisconsin vigono le condizioni sottostanti:

L'utente, in qualità di acquirente, può cancellare il proprio abbonamento senza alcuna penalità o obbligo in qualsiasi momento prima della mezzanotte del terzo giorno lavorativo successivo alla data di sottoscrizione (esclusa la domenica e i giorni festivi). In caso di decesso prima del termine del periodo di sottoscrizione, gli eventuali eredi avranno diritto a un rimborso della parte di pagamento effettuata per l'abbonamento e relativa al periodo successivo al decesso. Nel caso in cui l'utente dovesse acquisire una disabilità prima della fine del periodo di sottoscrizione e non gli fosse più possibile utilizzare Bumble, avrà diritto a un rimborso della parte di pagamento effettuata per l'abbonamento e relativa al periodo successivo all'inizio della disabilità, fornendo all'azienda un preavviso nello stesso modo in cui si richiede un rimborso, come descritto più avanti.

Richiesta di rimborso.

Per richiedere un rimborso: oltre alla disdetta, l'utente idoneo deve richiedere il rimborso qualora desideri riceverlo. In caso di abbonamento tramite Apple ID, i rimborsi saranno gestiti da Apple e non da Bumble. Per richiedere un rimborso, aprire iTunes, cliccare sull'Apple ID, selezionare "Storico pagamenti", trovare la transazione e premere "Segnala problema". La richiesta può essere inviata anche alsupporto Apple.

Per qualsiasi altro acquisto, si prega di contattare il Servizio Clienti citando il numero dell'ordine (reperibile nell'e-mail di conferma dell'ordine o effettuando l'accesso a Google Wallet in caso di acquisti tramite Google Play Store). L'utente può inoltre inviare per posta o recapitare un avviso firmato e con tanto di data in cui dichiara che l'utente, in qualità di acquirente, desidera annullare l'accordo o tramite dichiarazioni dalla simile efficacia. Si prega inoltre di includere l'indirizzo e-mail o il numero di cellulare associati all'account, unitamente al numero dell'ordine. L'avviso va inviato a: Bumble, Attn.: Cancellations, P.O. Box 300940, Austin, Texas, 78703 (gli iscritti in California e Ohio possono anche inviare un fac simile al numero 512-696-1545).

Imposte.

I pagamenti previsti dalla sezione 5 non includono le imposte sulle vendite dovute in relazione ai servizi premium previsti dalle presenti Condizioni. Qualora Bumble determini l'obbligo legale da parte sua di riscuotere imposte sulle vendite dall'utente in relazione alle presenti Condizioni, Bumble riscuoterà tali imposte in aggiunta ai pagamenti previsti dalle sezione 5. Se i servizi premium, o i pagamenti degli stessi, sono soggetti a imposte sulle vendite in base alle presenti Condizioni in qualsiasi giurisdizione e l'utente non ha provvisto a pagarle in favore di Bumble, l'utente sarà responsabile del loro pagamento e di qualsiasi mora o interesse dovuto alle autorità fiscali competenti. "Imposte sulle vendite" qui si riferisce alle imposte su vendite o utilizzo e ad altre imposte calcolate in base ai proventi delle vendite ed equivalenti funzionali alle imposte sulle vendite laddove la giurisdizione fiscale in vigore non imponga imposte sulle tasse o sull'utilizzo in altra maniera.

6. SERVIZI VIRTUALI

L'utente avrà a volte la possibilità di acquistare da Bumble una licenza limitata, personale, non trasferibile, non cedibile e revocabile per accedere a funzionalità speciali e a uso limitato, qui definiti "servizi virtuali". Questi sono acquistabili solo tramite Bumble o i suoi partner, rappresentano un diritto di licenza limitato disciplinato dal presente accordo e, salvo se proibito dalle norme vigenti, all'utente non verranno trasferita né assegnata nessuna titolarità o proprietà relativa ai servizi virtuali. Il presente accordo e l'acquisto di servizi virtuali non costituiscono la vendita di qualsivoglia diritto in relazione ai servizi virtuali stessi.

Qualsiasi saldo dei servizi virtuali mostrato nell'account non costituisce un saldo vero e proprio né un valore depositato; si riferisce invece alla mole della licenza per l'accesso ai servizi virtuali. I servizi virtuali non prevedono commissioni per il mancato utilizzo. La licenza di utilizzo terminerà quando Bumble smetterà di offrire tali servizi o alla chiusura/sospensione dell'account, in base a quali dei due eventi si verifichi per primo. Bumble potrebbe inoltre offrire servizi virtuali come bonus inerenti ad abbonamenti a pagamento (o parti di essi) per i suoi servizi. L'utilizzo dei servizi virtuali da parte dell'utente a cui egli ha accesso può terminare alla fine dei singoli periodi di abbonamento e l'accesso agli stessi non è estendibile né cumulabile tramite ulteriori periodi di abbonamento. L'accesso ai servizi virtuali ottenuto tramite gli abbonamenti può essere revocato anche in caso di disdetta di un abbonamento.

A sua sola discrezione, Bumble si riserva il diritto di modificare le tariffe riguardanti il diritto di accesso o utilizzo dei servizi virtuali e/o potrebbe distribuire i servizi virtuali con o senza addebito. Bumble può gestire, regolare, controllare, modificare o eliminare i servizi virtuali in qualsiasi momento, incluse azioni che potrebbero ripercuotersi sul valore percepito o sul prezzo d'acquisto, se applicabile, di qualsiasi servizio virtuale; inoltre, Bumble non sarà responsabile nei confronti dell'utente qualora ciò accada. L'utente non dovrà vendere, richiedere o trasferire in alcun modo servizi virtuali ad altre persone o entità. I servizi virtuali possono essere richiesti esclusivamente tramite i nostri servizi.

TUTTI GLI ACQUISTI E GLI OTTENIMENTI DI SERVIZI VIRTUALI TRAMITE I NOSTRI SERVIZI SONO FINALI E NON RIMBORSABILI. L'UTENTE ACCETTA CHE BUMBLE NON È OBBLIGATA A OFFRIRE RIMBORSI PER ALCUNA RAGIONE E CHE L'UTENTE NON RICEVERÀ DENARO NÉ ALTRI TIPI DI RISARCIMENTO PER SERVIZI VIRTUALI INUTILIZZATI AL MOMENTO DELLA CHIUSURA DI UN ACCOUNT, SIA ESSA VOLONTARIA O INVOLONTARIA.

7. NOTIFICHE PUSH, OPZIONI DI LOCALIZZAZIONE

Potremmo inviare all'utente e-mail, messaggi di testo, notifiche push, avvisi e altri messaggi relativi all'app e/o ai servizi offerti da Bumble, come migliorie, offerte, prodotti, eventi e altre promozioni. Dopo aver scaricato l'app, gli verrà chiesto di accettare o rifiutare tali avvisi/notifiche push. In caso di rifiuto, non riceverà avvisi/notifiche push. Accettando, invece, riceverà tali avvisi e notifiche automaticamente. Sarà possibile recedere dalla ricezione in qualsiasi momento accedendo alle impostazioni delle notifiche del proprio dispositivo. Per quanto concerne gli altri tipi di comunicazioni, quali e-mail, messaggi di testo, ecc., l'utente può decidere di disattivarli o di recedere seguendo le istruzioni incluse nelle comunicazioni ricevute o inviando una richiesta via e-mail a feedback@team.bumble.com.

La App potrebbe consentirti l'accesso o renderti disponibili determinati contenuti o servizi basati sulla tua posizione. Per consentirti l'accesso a queste opportunità, la App determinerà la tua posizione utilizzando servizi come il tuo segnale GPS, Bluetooth e/o qualsiasi software nel tuo dispositivo. Nel caso tu abbia disabilitato il GPS, Bluetooth o questi altri software per la determinazione della posizione o nel caso tu non abbia autorizzato la App ad accedere alla tua posizione, non sarai in grado di accedere a questi contenuti e servizi. Per saperne di più su come la App utilizza e raccoglie le tue informazioni, prendi visione della Privacy Policy.

8. DISCLAIMER

L'APP, IL SITO, IL NOSTRO CONTENUTO E IL CONTENUTO ALTRUI SONO FORNITI ALL'UTENTE SU BASE "COSÌ COM'È" E "COME DISPONIBILE" SENZA GARANZIE DI ALCUN GENERE, SIA ESPLICITE CHE IMPLICITE, INCLUSE, MA SENZA LIMITARSI A, GARANZIE RELATIVE ALL'IDONEITÀ PER UN FINE SPECIFICO, TITOLO O DI NON VIOLAZIONE. SENZA LIMITARE QUANTO SOPRA DESCRITTO, NON GARANTIAMO LA COMPATIBILITÀ DI QUALSIASI COLLEGAMENTO NATO NELL'APP.

NEL CASO IN CUI LA LEGGE VIGENTE NON DOVESSE CONSENTIRE L'ESCLUSIONE DI GARANZIE ESPRESSE O IMPLICITE, GARANTIREMO LE GARANZIE MINIME ESPRESSE O IMPLICITE RICHIESTE DALLA LEGGE VIGENTE. NESSUN CONSIGLIO O INFORMAZIONE, SIA SCRITTI CHE ORALI, ANDRANNO A COSTITUIRE GARANZIE O RAPPRESENTAZIONI NON ESPRESSAMENTE STABILITE IN QUESTA SEZIONE.

INOLTRE, NON OFFRIAMO ALCUNA GARANZIA RIGUARDO AL FUNZIONAMENTO ININTERROTTO, SICURO O PRIVO DI ERRORI DELL'APP O DEL SITO NÉ CHE QUESTI SODDISFINO LE ASPETTATIVE DELL'UTENTE O CHE L'APP, IL SITO, I NOSTRI CONTENUTI O QUALSIASI CONTENUTO ALTRUI (IN TUTTO O IN PARTE) SIANO CORRETTI, PRECISI O AFFIDABILI. L'UTILIZZO DELL'APP O DEL SITO DA PARTE DELL'UTENTE È A SUO RISCHIO E L'UTENTE È IL SOLO RESPONSABILE DELLE PROPRIE INTERAZIONI CON GLI ALTRI ISCRITTI. BUMBLE GROUP NON È RESPONSABILE DELLA CONDOTTA DI QUALSIVOGLIA UTENTE E NON CONDUCE CONTROLLI O VERIFICHE DEI PRECEDENTI PENALI DEI SUOI ISCRITTI.

9. LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ

NÉ NOI NÉ QUALSIASI PROPRIETARIO SARÀ RESPONSABILE PER NESSUN TIPO DI DANNI, DIRETTI, INDIRETTI, INCIDENTALI, SPECIALI, PUNITIVI O CONSEQUENZIALI, INCLUSI, SENZA TUTTAVIA LIMITARSI A, PERDITE DI DATI, ENTRATE, PROFITTI O DI VALORE DI AVVIAMENTO O DANNI ALLA PROPRIETÀ E RECLAMI DI TERZE PARTI DERIVANTI DALL'ACCESSO O DALL'USO DELL'APPLICAZIONE, DEL SITO, DEL NOSTRO CONTENUTO O DEL CONTENUTO ALTRUI, PER VIA DI UNA VIOLAZIONE DEL CONTRATTO, TORTO (INCLUSA NEGLIGENZA) VIOLAZIONI AI DIRITTI DI PROPRIETÀ, RESPONSABILITÀ DEL PRODOTTO ECCETERA.

CIÒ SARÀ APPLICATO ANCHE NEL CASO IN CUI BUMBLE NE ABBIA RICEVUTO NOTIFICA. QUALORA L'UTENTE NON SIA SODDISFATTO DALL'UTILIZZO DELL'APP O DEL SITO, L'UNICA COSA DA FARE SARÀ SMETTERE DI USARLI.

L'UTENTE RINUNCIA A TUTTE LE RIVENDICAZIONI DERIVANTI DALL'USO DELL'APP O DEL SITO. ALCUNI STATI NON CONSENTONO L'ESCLUSIONE DI GARANZIE IMPLICITE O L'ESCLUSIONE O LIMITAZIONE DI ALCUNI TIPI DI DANNI, TALI DISPOSIZIONI POTREBBERO NON ESSERE APPLICABILI A TUTTI GLI UTENTI. SE QUALUNQUE PARTE DELLA PRESENTE LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ DOVESSE DIMOSTRARSI NON VALIDA O INAPPLICABILE PER QUALSIASI RAGIONE, LA NOSTRA COMPLESSIVA RESPONSABILITÀ NON POTRÀ SUPERARE I CENTO DOLLARI (100 $).

QUESTA LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ COSTITUISCE UN ELEMENTO FONDAMENTALE E RIFLETTE CORRETTAMENTE LA RIPARTIZIONE DEL RISCHIO. IN ASSENZA DI TALI LIMITAZIONI, L'APPLICAZIONE E IL SITO NON VERREBBERO FORNITI E L'UTENTE ACCETTA CHE LE LIMITAZIONI E LE ESCLUSIONI DI RESPONSABILITÀ, DISCLAIMER E RIMEDI ESCLUSIVI QUI SPECIFICATI CONTINUERANNO A SUSSISTERE ANCHE NEL CASO IN CUI IL CONTRATTO NON ABBIA ASSOLTO AL SUO SCOPO ESSENZIALE. QUANTO SOPRA DICHIARATO NON SI APPLICA ALLA RESPONSABILITÀ DERIVANTE DA QUALSIASI EVENTO DI FRODE, DICHIARAZIONE FRAUDOLENTA O ALTRI TIPI DI RESPONSABILITÀ CHE NON PUÒ ESSERE LIMITATA IN CONFORMITÀ CON LE LEGGI VIGENTI.

10. INDENNITÀ

Tutte le azioni effettuate e il materiale caricato su Bumble dall'utente sono responsabilità dell'utente stesso. L’utente accetta pertanto di manlevare e tenere indenne Bumble e i suoi partner, concessori di licenza, affiliati, appaltatori, funzionari, dirigenti, impiegati, agenti e rappresentanti da e contro qualsiasi eventuale reclamo, danno (reale e/o consequenziale), azione legale, procedimento giudiziario, richiesta, perdita, responsabilità, costo e spesa (incluse spese legali) da parte di terzi subiti da Bumble a causa di o in connessione con:

  1. negligenze, omissioni o comportamento doloso da parte dell'utente;
  2. accesso e uso dell'app;
  3. caricamento o invio di Contenuto all'App;
  4. qualsiasi violazione delle presenti Condizioni
  5. una violazione di qualsiasi legge o diritto di parti terze.

Nel caso in cui venga intrapreso un reclamo o un’azione legale contro Bumble, ci riserviamo il diritto al patteggiamento, compromesso e pagamento senza previo consenso dell'utente. L’utente avrà l’obbligo di collaborare pienamente e ragionevolmente con Bumble in difesa da ogni eventuale accusa.

Quanto sopra descritto non richiede all'utente di indennizzare Bumble Group per qualsiasi pratica commerciale irragionevole, inganno, false promesse, false rappresentazioni, occultamento, soppressione o omissione di fatti sostanziali in relazione all'app.

11. PROCEDURA DI RECLAMO PER VIOLAZIONE DELLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE

Se l'utente ritiene che i contenuti di Bumble violino la proprietà intellettuale di un'opera di cui è il titolare, dovrà segnalarlo (tramite un "avviso di rimozione secondo il DMCA") all'agente di copyright di Bumble Group, ricordando di includere le seguenti informazioni:

  1. una firma elettronica o fisica della persona autorizzata ad agire per conto del proprietario di un diritto esclusivo che è stato presumibilmente violato;
  2. identificazione del materiale protetto da copyright (oggetto dell'infrazione) oppure, in caso siano diversi i materiali in questione nello stesso sito, una notifica contenente una lista rappresentativa di tali opere;
  3. identificazione del materiale rappresentante la violazione da essere eliminato (o a cui vada rimosso l'accesso) e sufficienti informazioni che permettano all'erogatore del servizio di localizzare detto materiale;
  4. sufficienti informazioni per permettere all'erogatore del servizio di contattare il denunciante, quali indirizzo postale, numero di telefono e, se disponibile, l'indirizzo di posta elettronica;
  5. una dichiarazione in cui il denunciante dichiari di essere in buona fede nel ritenere che l'utilizzo del materiale non è autorizzato dal proprietario del copyright, dal suo agente o dalla legge;
  6. una dichiarazione in cui il denunciante dichiari che le informazioni fornite siano accurate e che è autorizzato ad agire per conto del detentore del diritto d'autore sul materiale in questione.

Gli avvisi di rimozione devono essere inviati all'agente di copyright di Bumble Group scrivendo un'e-mail a copyright@team.bumble.com, per mezzo posta all'indirizzo: Bumble, Attn: agente di copyright di Bumble Group, Casella postale 300940, Austin, Texas, 78703, Stati Uniti oppure per telefono al numero +1 - 512-696-1409.

12. APP STORE DI TERZE PARTI

Le seguenti Condizioni aggiuntive si applicano nel caso l'utente scaricasse l'app da App Store di terze parti. Qualora due Condizioni entrassero in conflitto e/o l'una risultasse più restrittiva dell'altra, verrà applicata la misura più restrittiva nella presente sezione ma solo rispetto all'app e all'App Store di terze parti. Pertanto, l'utente riconosce e accetta che:

  1. Le Condizioni sono stipulate solamente fra l'utente e Bumble Group, e non con gestori di App Store di terze parti, e Bumble Group (e non gli App Store di terze parti) è l'unico responsabile dell'App e, di conseguenza, dei suoi contenuti. Nel caso in cui queste Condizioni riguardanti l'utilizzo dell'app risultassero meno restrittive e/o in conflitto con le condizioni applicabili dall'App Store di terze parti da cui l'utente ha scaricato l'app, verranno applicate le Condizioni più restrittive dell'App Store.
  2. Un App Store di terze parti non ha alcuna obbligazione per quanto concerne il mantenimento e supporto dei servizi offerti dall'app. Bumble Group è il solo responsabile per garanzie, siano esse esplicitamente espresse o richieste dalla legge, se non chiaramente rifiutate. L'App Store di terze parti non è soggetto ad alcuni obblighi o responsabilità di garanzia per quanto riguarda l'app ed eventuali reclami, procedimenti, danni, lesioni, responsabilità, perdite, costi e spese (incluse spese legali) correlati o attribuiti alla mancata conformità di qualsiasi garanzia saranno imputabili solamente a Bumble Group;
  3. Bumble Group, e non l'App Store di terze parti, sarà responsabile del trattamento di eventuali richieste che l'utente o una terza parte possa avere in relazione all'app o al suo utilizzo, con l'inclusione di, in via non limitativa: (i) reclami riguardanti la responsabilità del prodotto; (ii) mancata omologazione dell'app a qualsiasi requisito normativo o legale applicabile; (iii) reclami derivanti dal diritto dei consumatori e simili normative; e/o (iv) violazione della proprietà intellettuale;
  4. L'App Store di terze parti e consociati sono beneficiari terzi delle presenti Condizioni e, in seguito all’accettazione e nel rispetto dei termini delle stesse, l'App Store di terze parti da cui l'utente ha ottenuto l'app avrà il diritto (e si considererà come se avesse accettato il diritto) di applicare qualsiasi disposizione delle presenti Condizioni nei confronti dell'utente.

Nell'eventualità che le presenti Condizioni entrino in conflitto con quelle di un App Store o un operatore di telefonia mobile di terze parti, prevarranno queste ultime. Non siamo responsabili e non abbiamo responsabilità alcuna per beni e servizi terzi ottenuti tramite un App Store o un operatore di telefonia mobile di terze parti. Invitiamo l'utente a svolgere tutte le indagini ritenute necessarie prima di effettuare transazioni online con le terze parti sopra citate.

13. RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE

Si prega di leggere con attenzione l'accordo di arbitrato nell'omonima sezione. Salvo in caso di non accettazione secondo quanto descritto nella sezione 13(10) di seguito, l'accordo prevede che le controversie tra Bumble Group e l'utente avvengano tramite arbitrato vincolante piuttosto che tramite tribunale e pone limiti in merito alla richiesta di rimedi dell'utente da Bumble o viceversa.

1. Quando si applica l'accordo di arbitrato? Il presente accordo di arbitrato si applica a qualsiasi tipo di controversia o reclamo (in base a contratto, illecito civile, statuto, normativa, ordinanza, frode, errata interpretazione o qualsiasi altra teoria legale o equa) tra l'utente e Bumble Group derivante da o in relazione ai Termini, alle versioni precedenti dei Termini, all'utilizzo della nostra app da parte dell'utente o qualsiasi altro aspetto della relazione dell'utente con Bumble, inclusi reclami o controversie nati (ma non depositati in arbitrato) prima della data di entrata in vigore dei presenti Termini. Prevede che tali reclami andranno risolti tramite arbitrato vincolante piuttosto che in tribunale (e l'utente acconsente a tale disposizione con l'accettazione delle presenti Condizioni), fatta eccezione per (i) piccoli reclami idonei a essere presentati presso un giudice di pace e (ii) richiesta di equi provvedimenti da parte dell'utente o Bumble Group in tribunale per violazione o uso improprio di diritti di proprietà intellettuale.

2. Notifica di controversia e risoluzione informale. Prima di iniziare il processo di arbitrato, l'utente e Bumble Group accettano innanzitutto di avvisarsi l'un l'altro per iscritto della controversia con almeno 60 giorni d'anticipo rispetto all'inizio dell'arbitrato. La notifica a Bumble Group deve essere inviata per mezzo di lettera al nostro agente registrato: CT Corporation, 1209 Orange Street, City of Wilmington, County of New Castle, Delaware 19801 e deve includere il nome dell'utente, il suo indirizzo e-mail, quello postale e il numero di telefono, nonché il nome, l'indirizzo e-mail e il numero di telefono associati al suo account Bumble (se differenti dai dati in nostro possesso). L'utente deve descrivere la natura della controversia e la specifica risoluzione desiderata.

L'utente e Bumble accettano di incontrarsi e consultarsi, tramite teleconferenza o videoconferenza, al fine di risolvere in buona fede e in modo informale eventuali reclami o controversie coperte dal presente accordo di arbitrato. Se una delle parti viene rappresentata da un avvocato, tale persona può partecipare all'incontro informale per la risoluzione della controversia. Durante tale processo, all'utente potrebbe essere fornito un decreto di giudizio in contumacia. Una parte che si difende da un reclamo può proporre alla controparte un'offerta che consente il giudizio in base a termini specifici, con i costi quindi maturati. Se il giudizio che il destinatario ottiene non è più favorevole dell'offerta non accettata, quest'ultimo dovrà pagare i costi sostenuti dopo che l'offerta è stata effettuata.

Tutte le offerte, le promesse, i comportamenti e le dichiarazioni effettuati nel corso del processo di risoluzione informale della controversia da una qualsiasi parte o dai relativi agenti, dipendenti e avvocati sono confidenziali e inammissibili per qualsiasi scopo nei successivi provvedimenti, a condizione che le prove altrimenti ammissibili o rilevabili non diventino inammissibili o non rilevabili a seguito del loro utilizzo nel processo di risoluzione informale delle controversie.

L'incontro di risoluzione informale della controversia deve aver luogo entro 60 giorni dalla ricezione della notifica scritta di cui sopra, a meno che le parti non abbiano concordato un'estensione. Qualora dopo aver partecipato all'incontro le parti non siano in grado di risolvere la controversia, il ricorrente può avviare un arbitrato ai sensi del presente accordo. Per poter presentare una richiesta di arbitrato è necessario che il processo di risoluzione informale della controversia sia stato completato. In caso contrario, ci sarà una violazione del presente accordo e la richiesta di arbitrato non sarà valida a meno che non venga fornita una notifica per iscritto e non siano state svolte discussioni in buona fede.

Il termine di prescrizione sarà sospeso mentre le parti sono impegnate nel processo di risoluzione informale della controversia descritto in questa sezione.

3. Come si avvia la procedura di arbitrato? Qualora l'utente e Bumble Group non riescano a risolvere la controversia entro 60 giorni, entrambe le parti possono presentare una richiesta di arbitrato. Per avviare tale processo, l'utente o Bumble Group deve inviare il reclamo tramite posta certificata insieme a una richiesta di arbitrato personalizzata. Per essere valido, un reclamo deve contenere il nome della parte richiedente (l'utente o Bumble Group), l'indirizzo postale dell'utente o di Bumble Group, l'indirizzo e-mail o il numero di telefono associato al account Bumble dell'utente (se applicabile) e una descrizione dettagliata della controversia e della risoluzione richiesta. La notifica a Bumble Group deve essere inviata al nostro agente registrato: CT Corporation, 1209 Orange Street, City of Wilmington, County of New Castle, Delaware 19801.

4. Quali regole vigono per l'arbitrato? Il presente accordo di arbitrato è disciplinato dal Federal Arbitration Act (“FAA”) e vige per l'interpretazione e applicazione dello stesso. Qualora l'FAA non sia applicabile a qualsivoglia questione riguardante l'interpretazione o applicazione del presente accordo di arbitrato, tale questione sarà determinata dalle leggi in vigore nello stato del Texas, senza pregiudizio delle disposizioni di legge, ai sensi della sezione 17 dei termini. La scelta del fornitore arbitrale sarà determinata dal luogo in cui vive l'utente. Se l'utente vive in California, l'arbitrato sarà gestito da ADR Services, Inc. secondo le sue regole e procedure di arbitrato più recenti, consultabili su https://www.adrservices.com/services-2/arbitration-rules/. Se l'utente non risiede in California, l'arbitrato sarà gestito da National Arbitration and Mediation secondo le regole e procedure complete per la risoluzione di controversie più recenti, consultabili su https://www.namadr.com/resources/rules-fees-forms, o secondo le più recenti regole supplementari per gli arbitrati collettivi, se applicabili, consultabili su https://www.namadr.com/content/uploads/2021/12/SupplementalRules12.22.21.pdf. In caso di indisponibilità del fornitore arbitrale, incluso il caso in cui non sia in grado di procedere all'arbitrato o agli arbitrati secondo regole, procedure e termini del presente accordo di arbitrato (tra cui quelli descritti alla sezione 13(8) - Arbitrati collettivi), le parti sceglieranno un foro arbitrale diverso. Se le parti non giungono a un accordo relativamente a un fornitore arbitrale alternativo, chiederanno a un tribunale dalla giurisdizione competente di scegliere un arbitro ai sensi del 9 U.S.C. § 5; costui dovrà essere in grado di gestire l'arbitrato o gli arbitrati secondo regole, procedimenti e termini del presente accordo di arbitrato. L'applicazione dell'accordo di arbitrato avverrà nella misura in cui entri in contrasto con le regole del fornitore arbitrale.

La parte che ha avviato la procedura dovrà pagare tutte le spese di notificazione dell'arbitrato. La responsabilità dell'utente e di Bumble Group in merito al pagamento di altri costi amministrativi e relativi all'arbitrato verrà esposta nelle regole applicabili del fornitore dell'arbitrato, a meno che l'arbitro non stabilisca che le richieste sono futili. Se un reclamo è ritenuto privo di concreto fondamento, la parte richiedente sarà responsabile del rimborso alla parte convenuta di tutte le spese amministrative, di udienza e/o di altro tipo sostenute a seguito del reclamo futile.

L'utente potrebbe avere diritto a un'esenzione da determinate spese di arbitrato ai sensi delle regole applicabili del fornitore di arbitrato o di altra legge applicabile. Se l'utente risulta idoneo a procedere "in forma pauperis" presso il tribunale federale, il tribunale dello stato del Texas o i tribunali del suo stato di residenza, non ha la possibilità di ottenere dal fornitore dell'arbitrato un'esenzione dalle spese di notificazione che è tenuto a pagare e il fornitore dell'arbitrato si rifiuta di procedere in caso di mancato pagamento di tali costi, sarà Bumble Group a farsi carico di tali spese di notificazione per conto dell'utente.

5. Cosa può decidere l'arbitro? L'arbitro detiene l'autorità esclusiva di risolvere qualsiasi problema di arbitrabilità delle soglie, incluso se il presente Accordo di arbitrato è applicabile o inapplicabile. Tuttavia, i tribunali avranno l'autorità esclusiva per determinare (i) se qualsiasi disposizione del presente Accordo di arbitrato debba essere eliminata e le conseguenze di tale azione, (ii) l'applicabilità di uno o tutti i procedimenti arbitrali di massa di cui alla Sezione 13(8), (iii) se l'utente ha rispettato le condizioni preliminari all'arbitrato e (iv) se un fornitore di arbitrato è disponibile per ascoltare l'arbitrato(i) ai sensi della Sezione 13(4). L'arbitro deterrà l'autorità di concedere mozioni conclusive per qualsivoglia reclamo, in tutto o in parte. L'arbitro deterrà altresì l'autorità di assegnare risarcimenti danni e rimedi non monetari a disposizione di un individuo secondo le norme vigenti, le regole del foro arbitrale e le Condizioni (incluso l'Accordo di arbitrato). L'arbitro emetterà un giudizio e una dichiarazione di decisione per iscritto, che descriveranno i risultati e le conclusioni essenziali sulle quali si basano, incluso il calcolo di eventuali danni. L'arbitro detiene la stessa autorità di concedere rimedi di un giudice in un tribunale. La decisione dell'arbitro è definitiva e vincolante per entrambe le parti.

Ai sensi di e in conformità alla Sezione 17 delle Condizioni, qualsiasi azione originale di costringere all'arbitrato ai sensi della Sezione 4 della FAA (o legge statale analoga) deve essere intentata in un tribunale statale o federale situato nella contea di Travis, Texas.

6. Nessun processo con giuria. Con l'accettazione dell'arbitrato, L'UTENTE E BUMBLE GROUP ACCONSENTONO A RINUNCIARE AL DIRITTO DI UN PROCESSO CON GIURIA e decidono che qualsiasi controversia o reclamo verranno risolti tramite arbitrato nel rispetto del presente accordo di arbitrato, fatta eccezione per quanto descritto nella sezione 13(1). L'arbitro potrà decidere di assegnare danni e rimedi allo stesso modo di un tribunale e dovrà seguire il presente accordo. Tuttavia, i procedimenti di arbitrato non prevedono la presenza di giudice o giuria e sono soggetti a riesami limitati da parte delle corti.

7. Base individuale. Tutti i reclami e le controversie previste dal presente Accordo di arbitrato DEVONO ESSERE SVOLTE SU BASE INDIVIDUALE E NON SU BASE COLLETTIVA O TRAMITE AZIONE DI CLASSE; INOLTRE, L'UTENTE E BUMBLE GROUP RINUNCIANO AL DIRITTO A PARTECIPARE AD AZIONI E PROCEDIMENTI COLLETTIVI. Tuttavia, ciò non precluderà l'uso di arbitrati di classe, mediazione globale o arbitrati in lotti come descritto nella Sezione 13(8) di seguito, né precluderà l'applicazione delle tariffe del fornitore dell'arbitrato per gli arbitrati di massa, a seconda dei casi. Saranno disponibili solo i rimedi che sarebbero consentiti in una causa legale individuale e i reclami pertinenti a più di un cliente o utente non possono essere arbitrati o consolidati con quelli di altri clienti o utenti, a eccezione di quanto previsto nella Sezione 13(8) di seguito, né precludere l'applicazione delle tariffe del fornitore dell'arbitrato per gli arbitrati di massa, a seconda dei casi. Il procedimento di arbitrato non sarà consolidato con qualsiasi altra questione o aggiunto ad altri casi o altre parti, a eccezione di quanto previsto nella Sezione 13 (8) di seguito, né precluderà l'applicazione delle tariffe del fornitore dell'arbitrato per gli arbitrati di massa, a seconda dei casi.

Per gli arbitrati di massa dinanzi ad ADR Services, Inc., l'utente e Bumble Group concordano che si applicheranno i relativi costi previsti, disponibili all'indirizzo https://www.adrservices.com/wp-content/uploads/2022/10/ADR-Mass-Consumer-Non-Employment-Fee-Schedule-Eff-11-5-21.pdf. Per gli arbitrati di massa presso National Arbitration and Mediation, l'utente e Bumble Group concordano che si applicheranno i relativi costi previsti, disponibili all'indirizzo https://www.namadr.com/content/uploads/2023/07/Consumer-Fees-as-of-7.1.2023-updated-as-of-7.1.2023.pdf. Per gli arbitrati di massa presso qualsiasi altro fornitore di questo servizio, l'utente accetta che si applichi il relativo piano tariffario. Se l'arbitro non dovesse disporne di uno, i reclami saranno trattati in tribunale.

Se viene emessa una decisione secondo cui la legge in vigore preclude l'applicazione di una qualsiasi delle limitazioni di questa sottosezione in relazione a una particolare richiesta di risarcimento, la richiesta deve essere eliminata dall'arbitrato e depositata presso i tribunali statali o federali situati nella contea di Travis, in Texas. Tutti gli altri reclami saranno sottoposti ad arbitrato. Questa sottosezione non preclude all'utente o a Bumble la partecipazione a una liquidazione dei sinistri di classe.

8. Ricorsi di massa. Se, in qualsiasi momento, 30 o più richieste di arbitrato simili vengono presentate contro Bumble o parti correlate dallo stesso legale o enti coordinati, o se Bumble Group presenta 30 o più richieste di arbitrato o domande riconvenzionali simili contro parti con posizione simile, entro un periodo di 60 giorni o meno ("Ricorso di massa"), si applicheranno i protocolli aggiuntivi qui di seguito:

  • Riconoscimento dei protocolli dei ricorsi di massa. Se l'utente o Bumble Group, o i relativi legali, presentano una richiesta di arbitrato che risponde alla definizione di ricorso di massa di cui sopra, allora l'utente e Bumble Group concordano che la richiesta di arbitrato sarà soggetta ai protocolli aggiuntivi stabiliti nella sottosezione relativa ai ricorsi di massa. Se le parti non sono d'accordo sul fatto che una serie di ricorsi risponda alla definizione di cui sopra, sarà il fornitore del servizio di arbitrato a risolvere il disaccordo. Entrambe le parti riconoscono inoltre che la risoluzione della controversia può essere ritardata e che qualsiasi termine di prescrizione applicabile sarà sospeso dal momento della presentazione della domanda di arbitrato e fino alla risoluzione del procedimento di riferimento.
  • Procedimenti di arbitrato Bellwether. Questo tipo di procedimenti sono promossi da tribunali e amministratori nei casi in cui vi sia più di una controversia riguardante reclami simili contro le stesse parti o parti correlate. Le parti dovranno selezionare dieci richieste di arbitrato (cinque per parte), denominate "casi di prova iniziali" per procedere all'arbitrato. Solo i dieci casi di prova iniziali potranno essere depositati presso l'arbitro. Tutte le altre richieste saranno tenute in sospeso. Le spese di deposito saranno quindi sostenute solo per i casi di prova iniziali; per quanto riguarda tutte le altre richieste di arbitrato in una deposizione collettiva, le relative spese (unitamente a eventuali prese in considerazione di altre richieste) saranno tenute in sospeso e né l'utente né Bumble saranno tenuti a pagarle. L'utente e Bumble Group acconsentono inoltre che nessuna delle due parti sarà considerata in violazione del presente accordo di arbitrato per il mancato pagamento di tali spese e che nessuna delle due parti avrà diritto a rimedi contrattuali, statutari o di altro tipo né a danni o sanzioni di alcuna tipologia in caso di mancato pagamento. Se, ai sensi del presente comma, una delle parti dovesse depositare un arbitrato di tipo non Bellwether tramite il fornitore arbitrale, le parti acconsentono che quest'ultimo dovrà tenere le domande in sospeso e non inoltrarle all'arbitro fino a risoluzione dei casi di prova iniziali. Fatta eccezione per risoluzione anticipata dei reclami o estensione del programma, gli arbitri emetteranno il provvedimento definitivo per i casi di prova iniziali entro 120 giorni dalla riunione pre-udienza.
  • Mediazione globale. In seguito alla risoluzione dei casi di prova iniziali, le parti acconsentono a entrare in una mediazione globale di tutte le richieste di arbitrato rimanenti incluse nella deposizione collettiva ("mediazione globale"), rinviando eventuali costi di deposizione associati ai casi che non siano casi di prova iniziali fino a quando i casi di prova iniziali e la conseguente mediazione globale non saranno conclusi. Dopo l'emissione dei provvedimenti definitivi al mediatore nei casi di prova iniziali, questi e le parti avranno 90 giorni per accordarsi su una metodologia sostanziale e presentare un'offerta per risolvere i casi rimanenti. Se le parti non dovessero risolvere i casi rimanenti durante la mediazione globale, potranno scegliere di evitare la procedura di arbitrato e risolverli presso un tribunale. La volontà di evitare la procedura di arbitrato dovrà essere comunicata per iscritto entro 60 giorni dal termine della mediazione globale. In caso questa non venga comunicata, gli arbitrati potranno essere depositati e gestiti dal fornitore arbitrale ai sensi dalle disposizioni per arbitrati collettivi del presente accordo (consultabili di seguito) e soggetti ai relativi costi dell'arbitro come descritti precedentemente nella sotto-sezione 13(7), salvo se diversamente accordato per iscritto dalle parti. Sia l'utente che Bumble prendono atto che eventuali termini di prescrizione applicabili saranno sospesi in attesa della risoluzione della procedura di mediazione globale.
  • Arbitrato collettivo. Per una maggiore efficienza nell'amministrazione e risoluzione degli arbitrati, l'utente e Bumble Group acconsentono che qualora una deposizione collettiva non venga risolta tramite arbitrato Bellwether e le procedure di mediazione globale sopra descritte, il fornitore arbitrale: (1) gestirà le richieste di arbitrato rimanenti in gruppi di 100; (2) incaricherà un arbitro per ciascun gruppo; (3) risolverà ciascun gruppo in un unico arbitrato con una sola serie di costi di deposito e amministrazione a carico di ciascuna parte per ciascun gruppo, un calendario delle procedure, un'udienza (se necessaria) svolta in un luogo scelto dall'arbitro e un verdetto finale ("arbitrato collettivo"). Se il fornitore arbitrale non gestirà l'arbitrato collettivo con una sola serie di costi di deposito e amministrazione a carico di ciascuna parte per ciascun gruppo, verranno applicati i costi di arbitrato collettivo da esso previsti.
  • Applicazione della sottosezione. Un tribunale di giurisdizione competente situato in un luogo consentito ai sensi della sezione 17 delle Condizioni potrà far applicare la presente sottosezione.

9. Offerta di verdetto. Almeno 14 giorni prima della data fissata per l'udenza di arbitrato, una delle parti può presentare un'offerta scritta all'altra parte per consentire l'emissione di un verdetto su determinati termini. Se l'offerta non viene accettata dalla parte che la riceve o se questa non ottiene un giudizio favorevole, non potrà recuperarne i costi conseguenti (ai quali avrebbe altrimenti diritto) e dovrà sostenere le spese della parte offrente dal momento dell'offerta.

10. Non accettazione. Gli aggiornamenti ai termini di Bumble non sono una nuova occasione per non accettare l'arbitrato se l'utente ha già in passato accettato una versione precedente delle Condizioni di Bumble contenenti una disposizione di arbitrato e non ha rifiutato tale arbitrato.

  • Utenti precedenti o esistenti. Gli utenti che hanno in precedenza accettato l'arbitrato possono rifiutare la versione aggiornata dell'accordo di arbitrato seguendo il metodo riportato di seguito; tuttavia, tali utenti saranno ancora vincolati dalla versione precedente più recente dell'accordo e saranno altrimenti vincolati da queste Condizioni. Gli utenti precedenti o esistenti che non rifiutano l'accordo di arbitrato aggiornato ne saranno vincolati; questo sarà applicato a tutte le controversie tra tali utenti e Bumble, incluse quelle nate (ma non quelle depositate in arbitrato) prima della data di entrata in vigore delle presenti Condizioni. Le richieste di arbitrato che sono già state depositate in arbitrato prima dell'entrata in vigore di questo accordo e ai sensi di una versione precedente di questo accordo di arbitrato sono soggette alle condizioni della versione precedente.
  • Nuovi utenti. Gli utenti che creano un account Bumble per la prima volta il 24 luglio 2023 o in una data successiva possono non accettare il presente accordo di arbitrato.
  • Metodo e conseguenze della non accettazione. Fatto salvo quanto sopra, l'utente ha il diritto di non accettare le disposizioni del presente accordo di arbitrato e potrà comunicare la sua decisione tramite avviso da inviare all'indirizzo bumbleoptout@team.bumble.com entro 31 giorni dall'entrata in vigore dell'accordo di arbitrato per l'utente stesso. L'avviso deve includere i seguenti dati: nome dell'utente, nome utente usato su Bumble (se presente), indirizzo e-mail e/o numero di telefono usati per creare l'account Bumble (se presenti) e una dichiarazione inequivocabile della volontà di non accettare il presente accordo di arbitrato. In tal caso, tutte le altri parti dell'accordo rimarranno applicabili all'utente. La non accettazione del presente accordo di arbitrato non ha effetti su qualsiasi altro accordo di arbitrato stipulato (o stipulabile in futuro) tra noi e l'utente.

11. Clausola separatoria. Ad eccezione di quanto descritto nella sottosezione 13(7), nel caso in cui alcune disposizioni del presente accordo di arbitrato vengano considerate non valide o inapplicabili secondo le norme vigenti, tali clausole non saranno da considerarsi in vigore e dovranno essere eliminate dal resto dell'accordo di arbitrato, che rimarrà valido e applicabile. Se un tribunale dovesse decidere che una qualsiasi disposizione dell'accordo di arbitrato di cui sopra sia da considerarsi non valida o non possa essere applicata in quanto impedirebbe l'esercizio di un diritto irrinunciabile di richiedere un provvedimento ingiuntivo, allora qualunque controversia relativa al diritto a tale rimedio (e unicamente tale rimedio) deve essere eliminata dall'arbitrato e può essere contestata in tribunale. Tutte le altre controversie oggetto di arbitrato ai sensi dell'accordo di arbitrato verranno arbitrate in conformità ai relativi termini.

12. Residua validità dell'accordo. Le condizioni del presente accordo di arbitrato continueranno a essere in vigore anche dopo il termine del rapporto dell'utente con Bumble.

14. UTILIZZO DI INTEGRAZIONI DI TERZE PARTI

In caso di utilizzo della funzionalità Snap Lenses offerta nell'app o di altre funzionalità con tecnologia di realtà aumentata (AR) offerte da Snap e simili a Snap Lenses, l'utente sarà soggetto ai Termini di servizio di Snap Inc., i quali contengono una clausola di arbitrato che include la rinuncia a qualsiasi diritto a partecipare ad azioni o arbitrati collettivi. Nel caso in cui non si acconsenta a essere soggetti ai termini di servizio di Snap Inc., si prega di non usare le funzionalità di fotocamera AR fornite da Snap all'interno della nostra app.

15. RISOLUZIONE E RIMEDI

Le Condizioni entrano in vigore dalla data di accettazione (come citato nell'introduzione) e saranno valide fino alla loro risoluzione in conformità ai termini acclusi alle stesse.

L'utente può eliminare il proprio account in qualsiasi momento accedendo all'app, andando alla scheda "Impostazioni" (l'icona dell'ingranaggio) e seguendo le istruzioni. Se l'utente elimina il proprio account, l'abbonamento continuerà a essere valido fino alla scadenza, periodo per cui è stato effettuato il pagamento, e l'utente non avrà diritto ad alcun rimborso, salvo quanto indicato nella sezione 5. Oltre a cancellare il proprio account, l'utente dovrà disdire o gestire eventuali abbonamenti ricorrenti acquistati tramite un negozio terzo (es. iTunes, Google Play) per evitare ulteriori addebiti.

Nell'eventualità che Bumble Group determini, a sua sola discrezione, la violazione delle presenti Condizioni o l'abuso dell'applicazione da parte dell'utente, o che quest'ultimo abbia mostrato una condotta non consona o illegittima (tramite l'app o meno), Bumble Group si riserva il diritto di: (a) avvisare l'utente via e-mail (tramite gli indirizzi e-mail forniti dall'utente a Bumble Group) della violazione delle Condizioni da parte sua; (b) cancellare il Contenuto dell'Utente; (c) sospendere l'account dell'utente; (d) sospendere l'abbonamento (o gli abbonamenti) dell'utente senza offrire alcun rimborso; (e) segnalare e/o inviare il Contenuto dell'Utente alle forze dell'ordine e/o cooperare con le stesse per procedere con ulteriori provvedimenti; (f) perseguire qualsiasi altra azione ritenuta opportuna da Bumble Group. L'utente accetta che tutti i recessi con giusta causa siano effettuati a sola discrezione di Bumble Group e che Bumble Group non sarà responsabile nei suoi confronti o nei confronti di eventuali parti terze di alcuna sospensione del proprio account.

La risoluzione delle presenti Condizioni o del proprio account include la rimozione dell'accesso all'account, tutte le informazioni a esso correlate e i contenuti associati al suo interno.

Se l'account viene risolto per un qualsiasi motivo dall'utente o da Bumble Group, tutte le disposizioni delle presenti Condizioni, che per loro natura dovrebbero restare in vigore, resteranno in vigore dopo la risoluzione delle Condizioni stesse, inclusi (in via non limitativa) l'accordo di arbitrato, le disposizioni di proprietà, le esclusioni di responsabilità relative a garanzie e la limitazione di responsabilità. I dati dell'utente verranno conservati ed eliminati ai sensi della nostra Informativa sulla privacy.

16. VARIE ED EVENTUALI

Ci sono ancora alcune cose da leggere prima di usare Bumble.

Le presenti Condizioni, che potrebbero subire variazioni nel tempo, costituiscono un vero e proprio contratto tra Bumble Group e l'utente. Le Condizioni sostituiscono tutti gli accordi, le dichiarazioni e i contratti precedenti (sia scritti che orali), esclusa l'informativa sulla privacy. Nessuna voce inclusa nelle presenti Condizioni limiterà o escluderà la responsabilità in caso di dichiarazione fraudolenta.

Bumble Group si impegna a fornire informazioni recenti, accurate, corrette e complete e fornisce informazioni su base "così com'è", ma non offre alcuna garanzia né rappresentazione delle informazioni contenute su Bumble, sia espresse che implicite. L’utilizzo di Bumble e di tutti i materiali disponibili sono a rischio e pericolo dell’utente. Bumble Group non è responsabile di eventuali perdite derivanti dalla trasmissione, dall'uso di dati o dall'inaccuratezza dei contenuti pubblicati dagli iscritti.

L’utente sarà responsabile di prendere tutte le precauzioni necessarie per assicurarsi che il materiale ottenibile tramite Bumble non contenga virus o altre componenti pericolose. L’utente accetta che Bumble potrebbe riscontrare problemi o presentare malfunzionamenti, che gli errori potrebbero non essere corretti e che Bumble Group o il server che lo rende disponibile siano privi di virus, errori, spyware, cavalli di Troia o software maligni. Bumble Group non sarà responsabile di eventuali danni all’hardware, software o ad altri strumenti tecnologici, inclusi i danni derivanti da una violazione di sicurezza o da virus, bug, manomissioni, frodi, errori, omissioni, interruzioni, difetti, ritardi operativi o di trasmissione, malfunzionamenti della linea o della rete o qualsiasi altro errore tecnico o guasto.

Le comunicazioni tra l'utente e Bumble Group possono avvenire tramite mezzi elettronici, sia in caso di utilizzo dell'app o invio di e-mail a Bumble Group da parte dell'utente, sia di pubblicazione di avvisi sull'app da parte di Bumble Group o invio di e-mail all'utente. A fini contrattuali, l'utente (a) acconsente a ricevere comunicazioni in formato elettronico da Bumble Group e (b) acconsente che condizioni, accordi, avvisi, informative e altre comunicazioni fornite da Bumble Group per mezzi elettronici sono soddisfacenti come se fossero state redatte in forma scritta. Quanto sopra citato non pregiudica i diritti legali dell'utente, incluso (in via non limitativa) l'Electronic Signatures in Global and National Commerce Act (15 U.S.C. Sec. 7001 et. seq.).

Le Condizioni potrebbero essere soggette a cambiamenti

Bumble si riserva il diritto di modificare o cambiare, a sua totale discrezione e in qualsiasi momento, le presenti Condizioni (“modifica”), rendendolo noto su questa pagina. La data di modifica apparirà in fondo alle Condizioni. In alcune circostanze, Bumble potrebbe inviare un’e-mail per comunicare le modifiche apportate e potrebbe chiedere all'utente di doverle accettare. È responsabilità dell’utente consultare regolarmente questa pagina per verificare se ci siano stati cambiamenti.

Continuando a utilizzare Bumble dopo il cambiamento delle Condizioni, si conferma implicitamente l’accettazione delle nuove Condizioni, pertanto l’utente sarà ad esse vincolato. Se l’aggiornamento delle Condizioni non dovesse essere accettato dall’utente, questi dovrà immediatamente sospendere l’uso di Bumble (sappiamo che sarà difficile!).

Altre note legali

Se, per qualsiasi motivo, una o più clausole di queste Condizioni dovessero essere ritenute illegali, nulle o inapplicabili da una corte o da un tribunale della giurisdizione competente, tali clausole verranno limitate o eliminate, tuttavia quelle rimanenti resteranno in vigore e continueranno a essere pienamente valide, vincolanti e applicabili.

L'impossibilità o il ritardo da parte di Bumble nell'esercitare diritti, poteri o privilegi in virtù delle presenti Condizioni non verranno considerate come deroghe dalle presenti Condizioni, né l'esercizio singolo o parziale di diritti o privilegi precluderanno l'ulteriore o diverso esercizio di altri diritti, poteri o privilegi.

L'utente garantisce che:

  1. non si trova in un Paese soggetto a embargo da parte degli Stati Uniti o appartenente alla lista dei Paesi "sostenitori del terrorismo" stilata dagli Stati Uniti;
  2. il suo nome non è nelle liste di proscrizione del Governo degli Stati Uniti.

Con l'utilizzo dell'App, l'utente accetta che Bumble è un'app operativa a livello mondiale grazie a diversi server dislocati in una serie di Paesi in tutto il mondo, Stati Uniti inclusi. Nel caso in cui l'utente risieda in un Paese con leggi sulla tutela dei dati, la conservazione dei dati personali potrebbe non fornire lo stesso tipo di protezione presente nel Paese di residenza. Con l'invio delle informazioni personali o scegliendo di aggiornare i servizi utilizzati o semplicemente usando le applicazioni disponibili su Bumble, l'utente accetta di trasferire i propri dati personali in qualsiasi altri Paese e destinazione, dove saranno conservati ed elaborati.

L'App potrebbe contenere link a siti o risorse di terze parti. In tali casi, l'utente accetta che Bumble non è responsabile per:

  1. la disponibilità o l'accuratezza di tali siti o risorse;
  2. il contenuto, i prodotti o i servizi presenti o disponibili attraverso tali siti o risorse.

I link a questi siti o risorse non implicano l'approvazione da parte nostra. L'utente accetta la piena responsabilità riguardo ai rischi legati all'uso di tali siti o risorse. Framing, hot-link e altri metodi di ancoraggio all'app sono espressamente proibiti a meno che non si abbia la nostra previa autorizzazione scritta.

Questi Termini, e qualsiasi diritto da essi garantito, non potranno essere trasferiti o assegnati dall'utente, ma potranno essere assegnati da noi senza restrizioni.

La versione in inglese delle presenti Condizioni è la versione di riferimento e prevarrà laddove si verifichino discrepanze con la versione in lingua italiana.

In caso di domande, lamentele o reclami riguardanti l'app, si prega di contattarci scrivendo a feedback@team.bumble.com.

17. LEGGE VIGENTE E FORO.

Ai sensi della sezione 13(3) e delle leggi vigenti nel paese in cui risiede l'utente, l'accesso all'app, i Nostri Contenuti e i Contenuti Altrui, qualsiasi reclamo derivante da o in relazione al rapporto dell'utente con Bumble Group e le presenti Condizioni sono governati e disciplinati dalle leggi dello Stato del Texas. Tutti i reclami derivanti da o in relazione alle presenti Condizioni e/o al rapporto dell'utente con Bumble Group che, per qualsivoglia motivo, non sono soggetti ad arbitrato e tutti i reclami e i casi che mettano in discussione l'esecutività o l'applicabilità delle disposizioni di arbitrato qui descritte saranno dibattute esclusivamente nei tribunali federali o statali di Travis County, nello Stato del Texas. L'utente acconsente che tali tribunali avranno giurisdizione e sede personale e rinuncia a qualsiasi obiezione sulla base di un foro non conveniente. Acconsente inoltre a non intentare né prendere parte ad azioni collettive contro di noi.

18. BUMBLE GROUP.

Le Condizioni costituiscono un accordo giuridicamente vincolante tra l'utente ("tu", "l'utente") e Bumble Group ("noi"). Bumble Group include, in via non limitativa, Bumble Holding Limited (società inglese), Bumble Trading LLC (società a responsabilità limitata con sede nel Delaware), Bumble Inc. (società con sede nel Delaware), Social Online Payments Limited (azienda registrata in Irlanda) e Social Online Payments L.L.C. (società a responsabilità limitata con sede nel Delaware).

Data di entrata in vigore

Le presenti Condizioni sono state aggiornate in data 16 febbraio 2024.